Dessert letterario: Noi siamo infinito. Ragazzo da parete di Stephen Chbosky

Buona sera lettori,
eccoci di nuovo insieme per un altro delizioso appuntamento con la rubrica “Dessert Letterario”.
Per questo giovedì il nostro blog di fiducia Viviincucina.it ci ha preparato una ricetta fresca e veloce che si abbina perfettamente al libro che vi propongo oggi.
Ma andiamo a scoprire insieme il delizioso abbinamento di oggi cominciando da libro che s’intitola Noi siamo infinito. Ragazzo da parete di Stephen Chbosky.

 

 

 

Titolo:  Noi siamo infinito. Ragazzo da parete

Autore:  Stephen Chbosky

Editore:  Sperling & Kupfer

Genere: Narrativa/ Young Adult

Serie: No

Pagine:  271

 

 

 

 

TRAMA

Fra un tema su Kerouac e uno sul “Giovane Holden”, tra una citazione da “L’attimo fuggente” e una canzone degli Smiths, scorrono i giorni di un adolescente per niente ordinario. L’ingresso nelle scuole superiori lo lancia in un vortice di prime volte: la prima festa, la prima rissa, il primo amore – per la bellissima ragazza con gli occhi verdi che quando lo guarda fa tremare il mondo. Il primo bacio, e lei gli dice: per te sono troppo grande, però possiamo essere amici. Per compensare, Charlie trova una che non gli piace e parla troppo: a sedici anni fa il primo sesso, e non sa neanche perché. Allora lui, più portato alla riflessione che all’azione, affida emozioni, trasgressioni e turbamenti a una lunga serie di lettere indirizzate a un amico, al quale racconta ciò che vive, che sente, che ha intorno. Dotato di un’innata gentilezza d’animo e di un dono speciale per la poesia, il ragazzo è il confidente perfetto di tutti, quello che non dimentica mai un compleanno, quello che non tradisce mai e poi mai un segreto. Peccato che quello più grande, fosco e lontano, sia nascosto proprio dentro di lui.

 

Beh è stata o non è stata una sorpresa il libro di oggi? Immagino di sì.
Ho una confessione da fare, una piccola piccola, non era questo il libro di cui avevo deciso di parlare oggi, ma quando ho visto la piccola delizia creata da Viviincuina beh tutto è ribaltato è mi è venuto in mente questo romanzo.
Di sicuro quasi tutti avrete visto il film tratta da questo libro ma scommetto che molti di voi invece non hanno letto il romanzo, questo perché chi vede prima il film della lettura del libro pensa sempre che sia scontato leggere il romanzo in questione dato che ha già visto il film. Ma posso dirvi una cosa, vale sempre la pena leggere i libri da cui sono tratti i film perché rivelano particolare e scene che sono state omesse.
Ma andiamo a parlare un po’ di questo romanzo  e del film che un paio di anni fa ha spopolato tra noi giovani.
Noi siamo infinito narra la storia di Charlie un ragazzo di quindici anni che è alle prese con l’inizio dell’anno scolastico, il problema di Charlie è che si sente incompreso, escluso e non si sa adattare ai gruppi che si formano a scuola. Forse il problema non è solo la sua assoluta invisibilità per le altre persone che lo circonda, il suo sentirsi così inadeguato nasce dal fatto che il suo migliore amico Michael si è suicidato.
Tra incomprensioni e desideri che non si avverano Charlie fa la conoscenza di Sam e Patrick che lo iniziano ai “piaceri” della vita.
Trovo che la trasposizione cinematografica sia ben riuscita anche se alcune situazioni sono state omesse o alleggerite. Il tema trattato è pesante e molto difficile ma l’autore riesce a raccontarcelo in maniera da rendere il tutto scorrevole e non troppo pedagogico.
Ma andiamo a svelare il dolce di oggi…

 

La dolce combinazione di oggi è con una Millefoglie alle pesche, un dolce estivo e fresco, ideale per questo periodo.
La Millefoglie alle pesche, un dolce estivo con frutta di stagione, non è solo goloso ma anche semplice e veloce da preparare con un po’ di pasta sfoglia e una bella farcitura di crema pasticcera avrete la base pronta e con una bella pesca decorerete il tutto come un vero chef.
Ma andiamo a spiegare il perché dell’abbinamento di questa sera.
Come vi dicevo all’inizio dell’articolo ho cambiato idea appena ho visto il dolce, questo perché la Millefoglie si adatta alla perfezione a Charlie e al romanzo Noi siamo infinito.
Infatti come la Millefoglie ha tantissimi strati “interni” ed esterni anche il nostro romanzo e soprattutto il nostro protagonista hanno vari “strati” che si scoprono man mano la storia procede.
Ciò rende l’abbinamento perfetto e davvero delizioso da gustare!
Io come sempre vi do appuntamento alla prossima settimana per scoprire insieme un altro gustoso abbinamento con la nostra rubrica “Dessert letterario”.
Per coloro che volessero provare questo delizioso dessert QUI trovate la ricetta.

 

A presto,


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...