Un tè con il duca di Sara Gatti – Recensione

Ben ritrovati lettori,
è con tanto piacere che oggi, in anteprima, vi voglio presentare e parlare del romanzo che ho letto tramite la nostra collaborazione con la casa editrice Dri Editore.
Il libro di cui vi parlerò oggi è Un tè con il duca di Sara Gatti e, quando mi hanno proposto il libro ho accettato con molto piacere in quanto la trama e l’ambientazione erano due dei dettagli che mi piacciono molto.
Per quanto riguarda il genere ogni tanto adoro leggere storie ambientate in diversi periodi storici.
Siete curiosi di scoprire qualcosa in più del libro?
Allora non vi resta altro che continuare a leggere.

 

 

 

Titolo: Un tè con il Duca

Autore: Sara Gatti

Editore: Dri Editore

Genere: Regency

Serie: No

Pagine: 283

Data di uscita: 26 gennaio 2021

Finale: Autoconclusivo 

Un’indomabile fanciulla.
Un duca con un passato inconfessabile.
Una passione pronta a esplodere.
Inghilterra, 1822
Christopher, duca di Suffolk, quando scopre che l’amato fratello è stato ucciso in circostanze poco chiare, ritorna a casa dopo lunghi anni in esilio.
Nella tenuta vive la bella Charlotte, la promessa sposa di suo fratello, una ragazza dai modi garbati, ma con uno spirito indomabile.
Charlotte è affascinata dall’uomo anche se appare troppo sicuro e pieno di sé.
Ben presto una forte attrazione sconvolgerà le carte, ma un inconfessabile segreto spinge il duca a fare di tutto per farsi odiare dalla fanciulla.
Il passato oscuro riuscirà a dividerli oppure sarà la luce del vero amore a trionfare?

 

 

Mi fa sempre piacere leggere storie scritte da autrici/autori emergenti e, come sapete bene cerchiamo sempre di aiutarli a sponsorizzare e pubblicizzare i propri romanzi è anche quello di Sara Gatti lo è.
Nonostante la sua fortuna di essere stata pubblicizzata dalla Dri Editore, il lavoro che ha fatto con l’intero romanzo è stato a dir poco fantastico.
Dopo le mie ultime letture, questo libro mi ha permesso di rilassarmi e di dimenticare tutto quello che mi circondava, anche se il romanzo viene classificato come un historical romance, nell’intero libro c’è anche un bellissimo filone di giallo/thriller.

 

I protagonisti della storia sono Christopher, duca di Suffolk, e Lady Charlotte Blount, la promessa sposa del fratello maggiore del duca.
Ritornata a casa dopo molti anni di assenza, Christopher si ritrova a dover fare i conti con ciò che è successo dopo la morte del fratello, sia dal punto di vista finanziario e patrimoniale sia per quanto riguardante la morte del fratello.
La nostra protagonista è Lady Charlotte, una donna molto particolare, non è proprio la Lady che il lettore s’immagina quando pensa a questo genere di romanzi, infatti, Charlotte oltre ad essere bellissima e colta è anche un’esperta di botanica, infatti ama molto la natura e oltre a ciò, sotto i suoi modi garbati e tipici di una Lady inglese nasconde un lato molto selvaggio e molto testardo.

 

Tra i nostri due protagonisti scocca quasi subito una scintilla che li porterà ad avvicinarsi sempre di più, ma tra loro s’intromette il segreto che Christopher nasconde e custodisce gelosamente, inoltre l’indagine sulla reale morte del fratello, condotta da Christopher non farà altro che dividere i due protagonisti, ma che allo stesso non riusciranno a stare lontani l’uno dall’altra.
La passione scorre sotterranea durante i loro dialoghi, ma sopratutto durante i loro litigi, infatti, i due protagonisti dovranno superare molti ostacoli per poter finalmente essere felici poi.

 

Ho apprezzato molto questa sorta di doppia storia, infatti, come dicevo prima oltre alla storia d’amore tra i personaggi c’è anche l’indagine che riempirà le pagine del nostro romanzo; Christopher spinto dal desiderio di vendetta e dalla voglia di scoprire la verità cercherà di scoprire l’assassino del fratello e facendolo porterà alla luce segreti e misteri nascosti nel tempo.
Il libro, che è scritto in terza persona ci fa conoscere molto bene il pensiero di Christopher sia quello che pensa dell’alta società sia di come si dovrebbe comportare tradizionalmente un duca.
Tramite il racconto di Sara Gatti veniamo a conoscenza dell’infanzia di Christopher che in quanto secondogenito veniva apertamente ignorato dal padre e di come ciò lo abbia segnato, inoltre veniamo anche a conoscenza dei motivi che l’hanno spinto ad allontanarsi dalla sua famiglia per tanti anni.

 

 

Il romanzo ha un inizio lento, ma se non vi fate scoraggiare, troverete un degno romanzo ad aspettarvi.
I personaggi sono stati ben caratterizzati e cosa molto più importante, in questo genere di romanzi, il paesaggio ma sopratutto il periodo storico è stato ben descritto.
Inoltre, il nome del libro prende ispirazione da una particolare scena che avviene tra Christopher e Charlotte e, secondo me è stato molto azzeccato, in quanto per gli inglesi sia a quel tempo che, al giorno d’oggi la cerimonia del te è ancora molto importante.
Vorrei spendere anche due parole sulla scelta della Dri Editore della copertina che, tra il colore degli abiti – quello rosso di lei e quello arancio di lui- crea un forte contrasto con lo sfondo nero e bianco.
E poi… beh, non si può che definire fantastica e molto adatta al libro stesso e in sè.

 

 

Il personaggio che questa volta mi ha colpito di più è senza alcun dubbio quello di Christopher, sono entrata molto in sintonia con lui e con il suo modo di pensare, sopratutto ho apprezzato i suoi sforzi per cercare di adattarsi ad un ruolo che non ha mai voluto e a un nuovo stile di vita.
Anche se il duca cerca in ogni modo di allontanare Charlotte, in quanto sa che è una distrazione, lei però non si lascia scoraggiare perchè dopo un paio d’incontri ha percepito ciò che Christopher nasconde nel profondo di sè.
In definitiva, non potrete fare a meno di appassionarvi alla storia, di stilare ipotesi e di seguire l’indagine passo per passo trattenendo il fiato perchè, anche se il libro è ambientato nel’800, i personaggi, per quanto possibile, appaiono moderni con il loro modo di pensare e di agire certe volte.
Sara Gatti è riuscita a creare una storia che miscela più generi e che lascia il lettore attaccato alle pagine, facendosi coinvolgere nell’emozioni e nelle situazioni in cui si gettano i nostri protagonisti.

 

Consiglio il romanzo a chi a voglia di rilassarsi con un buon libro, a chi è amante del genere regency e a chi, come me, ama i libri in quanto tali senza distinzione di genere (anche se i romance storici sono nelle mie corde).
Io vi aspetto come sempre alla prossima recensione, vi auguro per adesso una buona lettura!

 

La mia valutazione…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...