Benvenuto all’inferno di Stefano Centrone – Recensione

Buon pomeriggio a tutti,
oggi vi voglio parlare di un racconto breve che ho letto recentemente e che mi ha molto colpito.
Il racconto ci è stato mandato dall’autore con cui stiamo collaborando tutt’ora.
Il romanzo s’intitola Benvenuto all’inferno di Stefano Centrone.

 

 

 

 

 

Titolo: Benvenuto all’inferno
– Le avventure dell’agente speciale Thomas Green
Autore: Stefano Centrone
Editore: Edizioni Manhattan
Genere: Horror-poliziesco
Serie: No
Pagine: 42
Data di uscita: 25 febbraio 2019
Finale: Autoconclusivo ma un pò aperto

 

 

 

 

 

 

 

Questo è un racconto nato dalla mia fantasia, di reale non vi è nulla eccetto il fatto che la storia narrata in questo libro può, in alcuni casi, avvicinarsi alla realtà. E’ un racconto Horror-poliziesco.

 

 

 

Come vi dicevo all’inzio di questa recensione questo è un romanzo breve, basti guardare le pagine, definito oggigiorno novella.
Il racconto è suddiviso in capitoli, circa una decina, ma ben proporzionati.
La cosa che mi ha colpito molto di questa novella è il genere, non solo perchè mi piacciano molto i gialli, ma soprattutto perchè è raro trovare un genere poliziesco intrecciato ad una storia horror/paranormale.
L’unica pecca, che non è proprio una pecca, è la sua brevità, e cosa sorprendente per me, visto che non mi piacciano molto le novelle brevi, è che in così poche pagine sono riuscita ad appassionarmi alla storia e ai personaggi raccontati da Stefano Centrone.
Ma andiamo con ordine.

 

 

 

 

La storia narra un’avventura, un caso, seguito dall’agente speciale di polizia Thomas Green.
Thomas è da anni un agente di polizia di New York e di solito è lui che chiamano quando si devono occupare di casi particolare e “strani”. I casi di cui si occupa sono tutti intrecciati con il mondo del paranormale.
In questo racconto Thomas è chiamato dal capo della polizia di New York per indagare su una probabile setta che si occupa di sacrifici nei confronti di satana, il suo obiettivo è quello di catturarne i membri e di consegnarli alla giustizia.
Ma fin da subito il caso si rivela più complicato del previsto perchè in gioco non ci sono le normali forze, ma una presenza oscura che cerca in tutti i modi di mettere i bastoni tra le ruote al nostro agente speciale…

 

 

 

 

Riuscirà a sconfiggere il male che si è presentato? Cosa accadrà?
Beh per rispondere a queste domande non dovete far altro che leggere questo racconto breve!
Ma torniamo all’analisi del testo.
Mi ha colpito molto l’intreccio della storia e lo stile di scrittura di Centrone; uno stile semplice, diretto il quale usa parole di linguaggio comuni così da far avvicinare ancora di più il lettore alla storia.
Come accennavo all’inizio l’unica pecca che devo fare alla novella è la sua brevità, la storia , la trama ed i personaggi sono sviluppati bene, ma a causa delle poche pagine alcune scene, che magari avevano bisogno di essere sviluppate di più, sono state accorciate, ciò non intralcia la lettura, che resta sempre fluida e scorrevole, ma nel complesso la storia risulta molto affrettata.

 

 

 

 

Ci sono anche alcuni punti iniziali del romanzo che forse dovevano essere spiegati meglio, non so se è stata una scelta dell’autore o sempre un taglio dovuto alla brevità del testo, ma in alcuni punti sembra che l’autore voglia far intuire che queste vicende sono un seguito di qualcosa di già scritto.
Non so se mi sono spiegata bene spero di sì.
Voglio dare un piccolo suggerimento all’autore di questo romanzo, vedrei moltissimo questa storia e i personaggi delineati in un romanzo più lungo e articolato, o magari come inizio di una serie dedicata all’agente Thomas Green anche se di romanzi brevi.
Dato questo consiglio il libro agli amanti dei gialli, dei polizieschi e a chi piace il genere horror.
Non lo consiglio a tutti perchè se non è il genere che fa per voi non riuscirete ad apprezzare a pieno la storia.
Io come sempre vi saluto e vi do appuntamento alla prossima recensione.

 

 

A presto,

La mia valutazione…

voti1

Una risposta a "Benvenuto all’inferno di Stefano Centrone – Recensione"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...