Dessert letterario: Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti

Buongiorno lettori,
benvenuti al secondo appuntamento di “Dessert letterario”.
Per quest’oggi ho in serbo per voi una deliziosa sorpresa tutta da leggere, e gustare naturalmente!
Ma andiamo a presentarvi il libro di oggi…
Il romanzo in questione è Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti.
 

 

 

 

 

 

Titolo: Per lanciarsi dalle stelle
Autore: Chiara Parenti
Editore: Garzanti
Genere: Narrativa
Serie:No Autoconclusivo
Pagine: 345

 

 

 

 

 

 

 

TRAMA

 

“Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi e vedrai che troverai la forza per farne altre”. Sono queste le parole che Sole trova nella lettera che la sua migliore amica le ha scritto poco prima di ripartire per Parigi, subito dopo l’unico litigio della loro vita. Quel litigio di cui Sole si pentirà per sempre, perché non rivedrà mai più Stella, la persona più importante per lei. Sole non smette di guardare quel foglio perché, anche se ha solo venticinque anni, non c’è nulla di più difficile per lei che superare le proprie paure. Sa che, se le tiene strette a sé, non c’è nulla da rischiare: il lavoro sicuro per cui ha rinunciato al sogno di fare l’università; il primo bacio mai dato perché è meno pericoloso immaginarlo tra le pagine di un libro che viverlo realmente. Ma ora Sole non può più aspettare. Lo deve alla sua amica. Così per cento giorni affronta una paura alla volta: dal lanciarsi con il paracadute al salire sulle montagne russe; dall’attraversare un bosco sotto il cielo stellato al fare un viaggio da sola a Parigi. Giorno dopo giorno, scopre il piacere dell’imprevisto e dell’adrenalina che le fa battere il cuore. A sostenerla c’è Samanta, un’adolescente in lotta con il mondo che ha paura persino della sua immagine riflessa. Rivedendosi in lei, Sole prova a smuovere la sua insicurezza e a insegnarle ciò che ha appena imparato: è normale avere paura, quello che serve è solo un unico, singolo, magnifico istante senza di essa. Ma c’è un unico istante che Sole non è ancora pronta a vivere. L’istante in cui deve confessare la verità al ragazzo di cui è da sempre innamorata. Una prova più difficile di tutte le altre. Perché anche l’amore può vestirsi d’abitudine e confondere. E per amare davvero bisogna essere pronti a mettersi in gioco. Perché persino i sogni possono cambiare quando sono solo una favola. Dopo il successo della Voce nascosta delle pietre, Chiara Parenti regala ai suoi lettori un nuovo romanzo che ci insegna a guardare dentro noi stessi. Una storia sull’importanza di assaporare ogni attimo, di non perdere le occasioni della vita. Una storia sull’amicizia che quando è sincera scava dentro anche se fa male. Una storia sul coraggio di guardare oltre la paura per toccare le stelle.

 

 

 

 

 

 

Il dolce che ho scelto da abbinare a questo libro, è sia un dolce estivo, sia un dolce che racchiude un significato tutta da decifrare. Andiamo a scoprire insieme qual’è!
Per lanciarsi dalle stelle aveva bisogno di un dolce equilibrato, fresco ma allo stesso tempo corposo e che racchiudesse dentro di sè un piccolo segreto come in questo libro, che è tutto da gustare.
Quindi ho scelto di abbinare una Cheesecake ai gelsi, tipico dolce americano, a questo romanzo.
La cheesecake è un dolce estivo e fresco e i gelsi lo rendono anche un dolce di stagione.
Ma andiamo alla scoperta del perchè di questo abbinamento a dir poco fantasioso penserete voi.
Cominciamo dall’inizio…
La protagonista del romanzo è Sole, una ragazza che vive per così dire la sua vita a metà. Perchè ha paura, di molte cose, è ciò le impedisce di vivere sul serio.
Sarà solamente quando la sua migliore amica Stella, va a Parigi per lavoro, lei comincerà a combattere la paura grazie alle ultime parole di Stella lasciate in una lettera.
Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi e vedrai che troverai la forza per farne altre. ”
Anche se lontana Stella la incoraggia ad affrontare le sue paure, che le impediscono di vivere una vita serena e felice. E con coraggio Sole riuscirà a raggiungere il suo obiettivo.
Direte allora perchè ho scelto di abbinare questo libro ad un dolce che fa venire allegria ed l’acquolina in bocca al solo vederlo, beh perchè ho trovato alcune somiglianze con Sole ma anche con Stella in questo dolce.
La parte croccante, la base biscotto, della cheesecake è come Sole prima di cominciare la sua lotta contro la paura, dura d’orecchi e troppo spaventata per fare un passo avanti, invece la parte centrale della cheesecake, in questo caso farcita con una crema di formaggio spalmabile e panna con una spolverata di zucchero a velo a fare da collante, un pò dolce ed un pò acidula, mi ricorda quando Sole appena comincia ad affrontare le sue paure, vuole andare avanti ma certe volte la paura è più grande, ma mi ricorda pure Stella, lei che cerca in ogni modo di aiutare la sua migliore amica infondendole coraggio quando ne ha bisogno…
E per finire la nostra buonissima cheesecake, l’ho guarnita con un buonissimo, e gustosissimo topping ai gelsi, questa parte finale, oltre a conferire uno splendido colore alla cheesecke, è anche la parte più dolce, e assaggiandola, dopo aver finito di leggere questo libro, non si può far altro che abbinarla proprio al finale, dolce al punto giusto ma non da “carie”.
Anche se quando si mangia questa buonissima cheesecake, i gusti sono naturalmente ribaltati sono voluta partire dal “fondo” per poi arrivare in “superficie”, per cercare di spiegare anche i cambiamenti che subisce la nostra protagonista, senza naturalmente rovinarvi la storia nè il finale.
Vi voglio lasciare però una piccola citazione tratta da questo romanzo:
«Vorrei che per una volta tu provassi a lasciarti andare, a non aver paura di fallire, a non dire “no”, a fare quello che davvero vuoi. E sai come si vince la paura? Facendo proprio quello di cui si ha paura! Mettiti alla prova, ti sorprenderai tu stessa di quello che sei in grado di fare. Non dimenticare il mantra: “Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi!” e vedrai che più cose fai e più trovi la forza per farne altre. Sono poche le cose che abbiamo davvero ragione di temere, credimi.»
E con quest’ultima frase vi lascio, spero che abbiate apprezzato quest’abbinamento che vi ho  proposto, vi invito a dare un’occhiata in giro, e vi aspetto la prossima settimana con il prossimo abbinamento tutto da gustare.
Se volete replicare la cheesecake con cui ho abbinato il libro, potete trovare la ricetta QUI.

 

 

 

 

 

 

 

 

A presto,


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...